numero unico segreterie
+39 051 570124
fax +39 051 7160303
Prossima apertura segreteria: SEDE - via della Stazione, 1 40033 Casalecchio di Reno
giovedì 21/09/17 dalle 11:00 alle 13:00
area soci / operatori
codice utente
codice tessera

Serie C match, set da record per il Csi Casalecchio

Rubicone – Csi casalecchio 3-1

Parziali: 48-46, 25-23, 22-25, 25-218
CSI Casalecchio: Baldazzi (O+K), Brunetti (C), Capecchiacci (O), Celico P. (L), Chirumbolo (S), Pagani (S), Palizzi (C), Petrucci (P), Romagnoli (C), Salvatore (S), Segnan (P), Colli (I all), Celico G. (II all.)

Avvio al fulmicotone per questo nuovo campionato, con l’esordio della neopromossa CSI Casalecchio che lotta in uno dei set più lunghi della storia della pallavolo italiana, ma che purtroppo non riesce a smuovere la classifica.
Primo set equilibrato da subito, con al massimo 2 punti di vantaggio per la formazione casalinga che non è riuscita a divincolarsi dalla voglia di affermarsi dei bolognesi. Tra un servitissimo Pagani (ottimo nel mano fuori) e buoni attacchi al centro si è giunti attorno al 29 pari, quando i bolognesi hanno denunciato un errore di formazione del Rubicone, che però gli arbitri hannobriconosciuto solo dopo 5 azioni; ripristinato sommariamente il punteggio, dopo un rocambolesco e surreale susseguirsi di schiacciate e recuperi in mezzo agli spalti da parte di entrambi, i romagnoli chiudono il 94esimo punto del set durato quasi un’ora.
Il secondo set non è stato meno avvincente, anch’esso tirato punto punto ma di nuovo il CSI Casalecchio ha perso l’occasione di riscatto e ha perso con uno scarto di due punti.
I bolognesi non si sono persi d’animo e, dimostrando un’ottima forza di volontà, hanno ancora stretto i denti, e portato a casa il terzo parziale 25 a 22.
A riposo Chirumbolo e Baldazzi (bene a muro) in favore di Salvatore e Capecchiacci, sembrava di nuovo che il tie break fosse raggiungibile, ma sul 14 pari il CSI ha accusato tutta la stanchezza e si è fatta distaccare inesorabilmente rimanendo a 18, dopo 2 ore e 20 minuti di match.
Con un po’ di amaro in bocca ma con orgoglio di una partenza grintosa, ora la squadra di Colli si lecca le ferite, studia dove apportare miglioramenti e si prepara al prossimo derby casalingo con Zinella, che non ha certo bisogno di presentazioni e che rappresenta un’altra importante sfida.




fonte: http://www.sportpress.it/csi-3-1101.html